Graziano de' Petris (vicepresidente APIHM) ha scritto un interessante articolo che spiega cosa sono i cookies e come questi possono minacciare la nostra privacy. L'autorità Garante della privacy, resasi conto delle maggiori intrusioni operate dai cookie nella sfera personale, è infatti intervenuta con provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014  che obbligava i gestori dei siti a fornire informazioni su come vengono eventualmente utilizzati i cookie. Il termine stabilito per l'adeguamento dei siti è stato l'8 giugno 2015. L'articolo conclude spiegando cosa possiamo fare in pratica per proteggere la nostra privacy dai cookie.

Articolo completo

Il Garante Privacy esprime parere positivo [doc web. n. 4070710]  allo schema di Linee guida che disciplina la facoltà di inserire sulla carta di identità il consenso o il diniego alla donazione di organi o di tessuti in caso di morte. Si potrà dire sì o no alla donazione di organi e far inserire la propria scelta sulla carta di identità al momento della richiesta o del rinnovo del documento presso il Comune.

Il Garante attribuisce grande rilevanza alle Linee guida sottoposte al suo parere perché riguardano trattamenti di dati particolarmente delicati che attengono alle scelte più intime della persona. L'Autorità, pertanto, ha richiamato l'attenzione di tutti i soggetti coinvolti affinché operino nel pieno rispetto delle garanzie in modo tale che la volontà espressa dal cittadino sulla donazione sia correttamente raccolta e registrata. 

Le Autorità per la privacy europee, riunite nel "Gruppo Articolo 29", hanno adottato un parere sull'impiego dei droni per tutti gli usi civili. Il provvedimento, di cui è relatore il Garante italiano, dà indicazioni e raccomandazioni ai costruttori e agli operatori, al legislatore nazionale e europeo e ai regolatori del settore per la tutela della riservatezza delle persone.

I mezzi aerei a pilotaggio remoto, comunemente noti come droni,  vengono ormai ampiamente utilizzati in vari settori creando   nuovi scenari davanti ai quali è subito apparsa chiara la necessità di avere un quadro normativo di riferimento. L’evoluzione tecnologica con il conseguente abbassamento dei costi ha reso disponibile questa tecnologia ad un gran numero di potenziali utenti che possono ora esplorare una miriade di nuove applicazioni con una straordinaria semplicità di utilizzo.

Con il provvedimento del 4 giugno 2015, il Garante per la protezione dei dati personali ha varato le nuove linee guida sul dossier sanitario elettronico [doc. web n. 4084632] che puntano a definire un quadro di riferimento unitario per il corretto trattamento dei dati raccolti nei dossier, già istituiti o che si intendono istituire, da parte di strutture sanitarie pubbliche e private.  

Sono previste maggiori tutele per i dati dei pazienti e prescrizioni per i titolari del trattamento.

E' una risposta importante ad un tema che riscuote particolare interesse in tutto il mondo sanitario. In tal senso si può ricordare la grande affluenza al workshop organizzato da APIHM lo scorso 29 maggio a Pisa ("Dalla Cartella Clinica al Dossier Sanitario Elettronico, tecnologia e tutela del paziente" ).

Successo superiore alle attese per il workshop "Dalla Cartella Clinica al Dossier Sanitario Elettronico, tecnologia e tutela del paziente" organizzato a Pisa il 29 maggio 2015.

Un elevato numero di iscrizioni proveniente da tutte le regioni italiane  hanno costretto l'organizzazione a chiudere in anticipo le registrazioni all'evento. Grande interesse manifestato da tutti i partecipanti che, dopo aver visto approfondire il quadro di riferimento per la documentazione sanitaria elettronica, hanno potuto valutare le criticità emerse nelle varie esperienze italiane. L'intervento dei rappresentanti dell'Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ha cercato di chiarire molti dubbi che ancora permangono per tutti gli operatori del settore. APIHM ha presentato  il suo white paper sul dossier Sanitario, un documento di indirizzo per i suoi associati e gli operatori interessati sul come gestire con efficacia e nel rispetto della normativa vigente un Dossier Sanitario. A breve questo documento verrà pubblicato sul sito APIHM per raccogliere osservazioni ed integrazioni.

 Immagini dell'evento

Sintesi dell'evento sulla rivista "Persona e Danno" a cura di Stefania Tonutti

Citazione dell'evento su Cor.Com a cura di Gregorio Cosentino