Brochure dell'evento
Informazioni
 

Registrazione on line

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Le misure del GDPR, il Regolamento Europeo n. 2016/679 sulla Data Protection, sono ormai esecutive da qualche mese.

Il sistema di regole che i sistemi aziendali sono tenuti a rispettare è complesso ed ogni Titolare del trattamento deve darsi da fare con urgenza per adeguare i propri trattamenti di dati alla nuova disciplina, comprensiva anche del Decreto Legislativo n.196/2003, così come novellato dal recente Decreto Legislativo n.101/2018.

Il sistema sanitario è  però un sistema molto critico, nel quale per essere complianti alle norme e proteggere adeguatamente l'importante patrimonio informativo è necessario uno sforzo e un impegno non paragonabili a quello di altri sistemi aziendali.

 

La conoscenza della nuova disciplina e delle ricadute che avrà sul nostro sistema sanitario è di importanza strategica per tutti i professionisti sanitari, sensibili ai temi della tutela dei diritti del cittadino, ivi compreso quello delle misure di sicurezza da adottare per prevenire l’impiego illecito dei dati sanitari in caso di loro perdita accidentale o furto.

Per evitare questo le aziende sanitarie devono rispettare I principi della privacy by design e della privacy by default, che   dovranno rappresentare la guida ispiratrice per tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di progettazione, valutazione e implementazione dei sistemi ICT in sanità.

La Fondazione Toscana Gabriele Monasterio e APIHM mpegnati da anni nello studio e nell'analisi dei temi legati alla nuova regolamentazione comunitaria della protezione dei dati in ambito sanitario, organizzano per il prossimo 30 Novembre un evento i cui relatori si confronteranno sul tema per riflettere sulle opportune strategie di approccio per la gestione a norma dei dati personali nel sistema sanitario.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna